Teatro

Politeama Dianese

Teatro Sandro Palmieri

 

Immagine

ABBONAMENTI
ABBONAMENTO per 5 spettacoli POSTO FISSO:
Primi posti € 120,00
Secondi posti € 100,00
Galleria € 85,00
* Ridotto Galleria € 60,00
La prevendita degli abbonamenti si svolgerà presso la biglietteria del Teatro Politeama Dianese e sarà aperta durante l’orario di apertura del cinema.

Gli abbonati alla stagione 2014 hanno la possibilità di riconfermare la stessa poltrona. Tale diritto potrà essere esercitato entro e non oltre il giorno 10 dicembre 2017.
Per i nuovi abbonati la prevendita inizierà il giorno 11 dicembre 2017.

BIGLIETTI
Primi posti € 28,00
Secondi posti € 24,00
Galleria € 20,00
* Ridotto Galleria € 15,00

* Per i giovani fino a 18 anni, studenti universitari fino a 25 anni e adulti oltre i 65 anni.

La prevendita dei biglietti per i singoli spettacoli inizierà il giorno 8 gennaio 2018 presso la biglietteria del Teatro Ariston e sarà aperta durante l’orario di apertura del cinema.


CARTELLONE 2018


LUNEDI’ 29 GENNAIO 2018 ORE 21,00
SHOW

SHOW
scritto da Massimo Lopez e Tullio Solenghi
con
MASSIMO LOPEZ, TULLIO SOLENGHI
con la Jazz Company diretta dal maestro Gabriele Comeglio

Massimo Lopez Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni, come due vecchi amici che si ritrovano, in uno SHOW di cui sono interpreti ed autori, accompagnati dalle musiche live della Jazz Company diretta dal maestro Gabriele Comeglio.
Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico.
In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”.


LUNEDÌ 12 FEBBRAIO 2018 ORE 21,00
TERAPIA

TERAPIA DI GRUPPO

di Christopher Durang
con Sebastiano Colla,  Crescenza Guarnieri, Carlo Lizzani, Annalisa Di Nola, Stefano Messina, Valerio Camelin
Regia di Stefano Messina

Lui e lei si incontrano in un ristorante grazie ad un annuncio pubblicato sul giornale. Lui è bisessuale con crisi di pianto e lei giornalista omofobica in cerca del principe azzurro. Il loro incontro sarà un totale disastro. Cercheranno conforto presso i loro rispettivi analisti che si riveleranno ancor più confusi dei loro pazienti.
Commedia cinica e divertente che, attraverso i suoi personaggi complessi e irrisolti, racconta la nevrosi della società contemporanea e le piccole e grandi contraddizioni della vita quotidiana e del nostro rapporto con noi stessi e con gli altri.
Questa commedia, dove echeggiano i temi cari a Woody Allen, ci suggerisce che l’umorismo rimane sempre uno dei migliori antidoti ai mali del mondo

 


LUNEDÌ 26 FEBBRAIO 2018 ORE 21,00
FINCHE

FINCHE’ GIUDICE NON CI SEPARI

di Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli.
con
Simone Montedoro
Luca Angeletti, Augusto Fornari, Toni Fornari, Laura Ruocco
Regia di Augusto Fornari.

L‘esilarante commedia  racconta la storia di quattro amici alle prese con le loro mogli.
Massimo è fresco di separazione, il giudice gli ha levato tutto e lo ha costretto a versare un cospicuo assegno mensile alla moglie: con quello che gli resta si può solo permettere un appartamento di 35 mq, ammobiliato Ikea.
I tre amici gli stanno vicino per rincuorarlo, ognuno a modo suo da consigli su come affrontare la separazione e come ritornare a vivere… finchè un’avvenente vicina di casa non suonerà alla porta.
Finché giudice non ci separi ironizza sul tema della separazione con una divertentissima vicenda piena di colpi di scena dal ritmo incalzante con risate assicurate.


MARTEDÌ 13 MARZO 2018 ORE 21,00
QUI

QUI E ORA

scritto e diretto da Mattia Torre
con Paolo Calabresi e Valerio Aprea

Qui e Ora racconta lo scontro tra due individui sopravvissuti a un incidente tra due scooter nella periferia estrema di una grande città: un aspro e comico duello metropolitano tra due uomini che, pur essendo entrambi vittime della ferocia dei nostri tempi, si riconoscono come nemici: il primo ha di sé l’immagine di un uomo straordinario, ma non lo è; l’altro saprebbe accontentarsi della propria ordinarietà, ma non lo farà.
Comicità estrema e cinismo per raccontare il vuoto sociale e culturale dei nostri giorni, dalla penna sagace dell’eccezionale autore Mattia Torre già sceneggiatore e regista della serie tv Boris.
In scena due volti noti del cinema italiano in un riuscito binomio teatrale: Paolo Calabresi e Valerio Aprea.


LUNEDI’ 26 MARZO 2018 ORE 21,00

MAGISTRATO

MIO PADRE, UN MAGISTRATO

storia di Rocco Chinnici ucciso dalla mafia raccontata dalla figlia
conCLARA COSTANZO, ROBERTO IZZO
Regia di CLARA COSTANZO

Il 29 Luglio 1983 a Palermo in via Pipitone Federico una Fiat126 imbottita di tritolo esplode uccidendo il magistrato Rocco Chinnici con la scorta e il portiere dello stabile dove abitava.
Caterina, la figlia maggiore, racconta la sua storia: uno sguardo pieno di infinito amore filiale, di stima profondissima e di emozione immensa per un papà che fu uomo di giustizia, integerrimo ma di grande umanità e marito e padre sempre presente, affettuoso e amorevole.
Lo spettacolo ha musiche e canzoni originali eseguite dal vivo, per condurre lo spettatore attraverso un racconto che, pur nella drammaticità dei fatti di cronaca, si colora di grande emozione e dolce tenerezza.

I commenti sono disattivati